Ultima modifica: 6 Ottobre 2020

COLTIVIAMO LA MENTE

 

UN ORTO A SCUOLA

  • Coltivare è il gesto più antico, forse il primo che ha consentito di parlare di civiltà;
  • coltivare un orto a scuola è coltivare prima di tutto dei saperi;
  • coltivare un orto a scuola è un modo per imparare;
  • coltivare un orto a scuola è uno strumento di educazione ecologica potente  e multiforme capace di riconnettere gli alunni con le origini del cibo e della vita;
  • coltivare un orto a scuola significa assegnare ai valori, ai saperi e alla multifunzionalità dell’agricoltura contadina un ruolo centrale nella formazione di comunità sostenibili.

Coltivare un orto a scuola oltre ad essere strumento didattico interdisciplinare, può anche diventare mezzo trasversale, per costruire relazioni tra la scuola, gli studenti, le famiglie e la società civile che opportunamente coinvolta riesce a trasformarsi in comunità educante.

FINALITÀ DEL PROGETTO

  • Attraverso le attività di semina e cura apprendere i principi dell’educazione ambientale ed alimentare, imparando a prendersi cura del proprio territorio;
  • sperimentare delle attività manuali finalizzate alla costruzione di strutture permanenti;
  • Sollecitare l’interesse e l’attenzione verso le discipline curriculari.

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO

  • Favorire una sana alimentazione;
  • sensibilizzare alla cura della propria salute;
  • promuovere il senso di responsabilità;
  • educare alla cura e al rispetto dell’ambiente;
  • favorire lo sviluppo di un “pensiero scientifico”;
  • sperimentare la necessità di strumenti di misura, di registrazione di eventi, il ciclo delle piante e delle stagioni;
  • favorire lo spirito di cooperazione;
  • facilitare e promuovere esperienze fortemente inclusive.

LE DIVERSE ARTICOLAZIONI DEL PROGETTO:

SCUOLA SECONDARIA IL PONTORMO – CLASSI PRIME

Attività di educazione ambientale: visite ambietali con guide esperte e rielaborazioni critiche.

SCUOLA SECONDARIA IL PONTORMO – CLASSI SECONDE

Attività di educazione alimentare: buone pratiche alimentari, esercizi per il benessere quotidiano, sensibilizzazione critica.

SCUOLA SECONDARIA IL PONTORMO – CLASSI TERZE

La cura dell’orto: allestimento e riempimento delle “vasche”, scelta delle piante, semina, annafiatura e cura delle piantine, raccolta.

Le nostre coltivazioni:

 – Fave

 – Carciofi

 – Lattughe e insalate varie

– Fragole

– Piante Aromatiche

…e poi: zucchine, pomodori, rucola, cime di rapa, piselli.

Realizzazione di ricette in lingua inglese e francese con i prodotti dell’orto.

SCUOLA SECONDARIA IL PONTORMO – CONSIDERAZIONI FINALI

Attiva partecipazione degli studenti al progetto;

Positivo riscontro degli studenti con situazioni di disagio;

Riscoperta della natura da parte dei ragazzi;

Riscoperta del territorio e degli elementi dell’ambiente locale;

Feedback positivo degli studenti.

 

PRIMARIA DI CARMIGNANO E SEANO – CLASSI QUARTE e QUINTE

Realizzazione di calendari mensili con piante stagionali, curiosità alimentari, riferimenti naturali e vegetali.

La realizzazione del calendario è stata molto soddisfacente sia dal punto di vista estetico, sia da quello funzionale e informativo. I bambini hanno mostrato molto entusiasmo e interesse nel ricercare notizie riguardanti il loro territorio che, con qualche conoscenza in più, riescono a vivere e a far apprezzare meglio.

PRIMARIA DI COMEANA

Anche la Primaria di Comeana ha sviluppato un proprio Orto, partendo da una “antica lettera” scritta dopo la Prima guerra mondiale da due contadini della zona e indirizzata alla comunità(?).

Eccone di seguito un breve estratto:

LE SCUOLE D’INFANZIA

I bambini delle scuole d’infanzia del territorio di Carmignano hanno fatto un grande lavoro sul tema della natura e dell’ambiente. Hanno costruito calendari stagionali, ricreato ortaggi e piante dell’orto con il das e altri materiali duttili, hanno costruito cartelloni e hanno fatto letture e inventato storie ispirate al mondo dell’orto e della natura. Ma soprattutto hanno seminato piante aromatiche e ortaggi in piccoli vasi, curandoli e innaffiandoli durante il corso dell’anno. Una volta che le piantine sono germogliate, in occasione degli incontri di continuità scolastica, i bambini stessi le hanno trapiantate nelle vasche della scuola secondaria.

LA CONTINUITÀ ALL’INTERNO DELL’ISTITUTO

L’orto della scuola secondaria è stato anche il punto centrale degli incontri fra i diversi ordini scolastici per favorire la continuità scolastica.

I bambini e i ragazzi di ogni ordine scolastico hanno contribuito con i propri elaborati e i propri prodotti alla formazione dell’orto scolastico: dalle piantine dell’infanzia, ai calendari e gli spaventapasseri delle scuole primarie, alle guide e le presentazioni della secondaria, ognuno ha contribuito a rendere l’orto scolastico un lavoro ed un posto comune a tutti gli studenti della scuola.

 

VALUTAZIONE FINALE

I ragazzi, attraverso questionari, brainstorming, attività di laboratorio, hanno dimostrato un alto livello di gradimento e una tenace e fattiva collaborazione.

A livello locale sia le famiglie che l’amministrazione comunale sono rimaste favorevolmente colpite dall’attività e dalla partecipazione attiva al progetto degli studenti.

Per giungere ad una valutazione conclusiva, si è tenuto conto di vari aspetti:

  • i progressi negli apprendimenti e nelle abilità;
  • la capacità di collaborare;
  • l’acquisizione di conoscenze specifiche e il saperle trasmettere;
  • la capacità di cogliere gli elementi essenziali propri dell’attività;
  • l’utilizzo cosciente, rispettoso e adeguato delle attrezzature, dei materiali e dello spazio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi